fbpx

Fisioterapia e Riabilitazione

Sindrome femoro-rotulea: sintomi e trattamento

Sindrome femoro-rotulea: sintomi e trattamento

La sindrome femoro-rotulea interessa l’articolazione tra femore e patella. Si contraddistingue per il dolore fra le due ossa, soprattutto nella parte laterale. Durante la flessione del ginocchio, la rotula scorre su un canale denominato fossa intercondiloidea che si adatta alla forma della patella, in questo modo il movimento avviene in maniera fluida e senza dolore, con il minimo attrito possibile.…

Il programma corretto per le lesioni muscolari

Il programma corretto per le lesioni muscolari

Nell’ambito della classificazione delle lesioni muscolari da trauma indiretto, esiste in ambito bibliografico, una certa confusione lessicale. Vengono utilizzati differenti terminologie, che spesso non si rivelano altro che dei sinonimi, ma che, in ogni caso, generano un po’ di confusione interpretativa. Ritenendo che la classificazione delle lesioni rivesta in ambito riabilitativo un importanza centrale, presenteremo di seguito la classificazione che,…

Morbo di Osgood-Schlatter: diagnosi e terapia

Morbo di Osgood-Schlatter: diagnosi e terapia

Il morbo di Osgood-Schlatter è una patologia ricorrente fra adolescenti e bambini. Interessa in particolar modo i maschi che fanno sport con regolarità. Le varie discipline sportive non sollecitano tutte alla stessa maniera il ginocchio. Pertanto non tutti gli sport sono coinvolti allo stesso modo nella genesi della sindrome di Osgood-Schlatter. Quelli maggiormente “responsabili” sono i cosiddetti “sport dei saltatori”…

Come prevenire e curare l’osteoporosi

Come prevenire e curare l’osteoporosi

Con osteoporosi si intende la porosità dell’osso. Questa è la descrizione essenziale della patologia, che ha le sue origini addirittura in una scrittura egizia di cinquemila anni fa. Nell’osteoporosi, in buona sostanza, le ossa hanno un contenuto basso di minerali. Questo mutamento della composizione comporta un indebolimento della loro struttura interna che le rende più leggere e fragili. La parte…

Le terapie per l’edema della spongiosa ossea

Le terapie per l’edema della spongiosa ossea

L’edema di una struttura ossea si distingue per la presenza di un deposito inusuale di liquido nelle ossa, dotate di midollo osseo. È molto frequente che questo problema si presenti sulle ossa più lunghe del nostro corpo come quelle delle gambe o delle braccia. Tale problematica è solitamente cagionata da traumi, osteoartrite, osteonecrosi, eventi traumatici ai legamenti e tumori alle…

Sintomi, cause e rimedi al mal di schiena in gravidanza

Sintomi, cause e rimedi al mal di schiena in gravidanza

Il mal di schiena in gravidanza o lombalgia è una fra le problematiche maggiormente ricorrenti durante la gravidanza. Esso si presenta con differente intensità in base al momento della gestazione. La lombalgia può cominciare a manifestarsi a partire dal terzo o dal quarto mese di gravidanza e in base alle stime ne soffrono fino a otto donne su dieci. Il…

Che cos’è la lombosciatalgia e quali esercizi sono consigliati

Che cos’è la lombosciatalgia e quali esercizi sono consigliati

La «lombosciatalgia» interessa la parte bassa della schiena attraverso un dolore che può raggiungere anche il piede. È conosciuta anche come «radicolopatialombare» oppure molto più semplicemente «sciatica». Si tratta di una condizione che colpisce la parte bassa della schiena e gli arti inferiori. Può essere anche molto dolorosa. Da cosa è causata? La «lombosciatalgia» può avere origine dall’infiammazione del nervo…

Come curare la cervicobrachialgia o Sindrome Cervico Brachiale

Come curare la cervicobrachialgia o Sindrome Cervico Brachiale

Che cos’è? La cervicobrachialgia, conosciuta anche come Sindrome Cervico Brachiale, è una specifica condizione fisica causata dallo schiacciamento e, dalla conseguente compressione, delle strutture nervose che fanno riferimento ai nervi spinali cervicali. In altre parole si verifica un’irritazione delle radici dei nervi che fuoriescono fra la quarta vertebra cervicale (C4) e la seconda toracica (T2). Tale situazione è alla base…

Come intervenire in casi di lesione o rottura del Tendine d’Achille

Come intervenire in casi di lesione o rottura del Tendine d’Achille

Il tendine d’Achille, chiamato anche tendine calcaneare, ha origine dalla fusione dell’aponeurosi dei muscoli gastrocnemio e soleo. Si tratta di una struttura anatomica nastriforme, composta da fibrille di collagene, interposta fra il tricipite surale ed il calcagno, ed ha la funzione di trasmettere gli impulsi meccanici derivanti dalla contrazione dei muscoli del polpaccio al segmento scheletrico, facendo un movimento articolare…