Disfunzione erettile: trattamento innovativo con le onde d’urto

Le Onde d’Urto applicate alla Disfunzione Erettile sono un’innovativa tecnica di trattamento che permette di avere vantaggi anche nel lungo termine.

Essendo il pene un organo la cui funzione è basata quasi esclusivamente su fenomeni vascolari, l’applicazione della Low Intensity Extracorporeal Shock Waves Therapy (LIESWT) su di esso ha mostrato incoraggianti risultati in termini di terapia del deficit erettile. Infatti utilizzare le Onde d’Urto sui corpi cavenosi del pene permette di rigenerare il tessuto vascolare, consentendo il raggiungimento e il mantenimento di una piena erezione.

Nei casi più lievi di deficit erettile consentono la guarigione del paziente, mentre nei casi non responsivi al farmaco ne migliorano comunque la risposta.

COME FUNZIONA LA TERAPIA DELLE ONDE D’URTO SUL DEFICIT ERETTILE 

La terapia prevede sedute settimanali per un massimo di sei trattamenti. Non occorre alcuna preparazione da parte del paziente e non vi sono effetti collaterali. A seguito delle sedute il paziente sarà invitato a sottoporsi a visite di controllo andrologiche per valutare il successo della terapia che può eventualmente essere ripetuta in caso di parziale efficacia. Questa tecnica può essere utilizzata anche nei pazienti sottoposti a “prostatectomia” in quanto in questi soggetti l’assenza di erezioni notturne determina, nei primi mesi dopo l’intervento, un danno da ridotta ossigenazione ai tessuti cavernosi.

Grazie alle Onde d’Urto è possibile migliorare il micro circolo e ripristinare precocemente le erezioni mattutine: questo evita la retrazione del pene e migliora il recupero spontaneo delle erezioni.